Soluzioni salvaspazio per le camerette

Letti a castello, strutture a ponte, arredi multifunzionali. Sono tantissime le soluzioni salvaspazio per le camerette. Ecco qualche suggerimento per orientarsi nella scelta.

Arredare una cameretta piccola o condivisa da due fratelli può diventare un vero rompicapo, lo sappiamo bene. Se infatti è comune la tendenza all’accumulo nella camera dei bambini, quando i metri quadri scarseggiano o la camera è doppia, tenere tutto in ordine diventa una missione davvero difficile. Cosa fare, allora? Non perdersi d’animo, tanto per cominciare. Perché la missione è difficile, ma non è affatto impossibile. Per fortuna, oggi ci sono diverse soluzioni salvaspazio per le camerette che ci permettono di sfruttare al meglio ogni centimetro.

E non parliamo solo dei letti a castello, arredo tradizionalmente associato alle camerette doppie. Oggi le soluzioni salvaspazio per le camere dei bambini comprendono strutture a ponte studiate per sfruttare le pareti in altezza, letti e scrittoi a ribalta pronti a scomparire solo quando non servono, mobili in grado di concentrare diverse funzioni nello spazio di un unico arredo. E infinite, altre soluzioni studiate per guadagnare spazio senza sacrificare il comfort e l’estetica. Perché, non dimentichiamolo, la cameretta è un ambiente dove i bambini trascorrono tanto tempo e che per questo va arredato con estrema cura.

Dunque, vediamo insieme quali soluzioni salvaspazio scegliere per arredare una cameretta.

Le soluzioni salvaspazio per le camerette piccole o condivise da due fratelli

1. I letti contenitore

I letti contenitore sono un alleato prezioso nelle camerette, soprattutto quando i metri quadri a disposizione sono pochi. Attrezzati in basso con capienti cassetti a estrazione totale o con contenitore a ribalta, questi letti possono infatti ospitare al loro interno cuscini, lenzuola, coperte, giocattoli e quant’altro rischierebbe di finire sparso per la stanza. Una soluzione salvaspazio perfetta nelle camerette condivise da due fratelli, dove il disordine è doppio.
Con un letto contenitore non solo potete liberare spazio nell’armadio e nella libreria, ma anche sfruttare i centimetri guadagnati per organizzare altre aree funzionali nella stanza. Un vero jolly per le camere dei vostri figli!

2. I letti a castello e i letti a soppalco

Come sappiamo, il letto è uno degli arredi più ingombranti in una camera. Figuriamoci quando in una stanza i letti sono due o addirittura tre. Proprio per rispondere a questa esigenza sono nate negli anni diverse soluzioni salvaspazio. Un nome tra tutti: il letto a castello.
Già, i letti a castello sono uno degli arredi più amati per le camerette condivise da due o più fratelli. Composti da due letti singoli disposti in altezza a una certa distanza l’uno dall’altro, sono infatti la soluzione ideale per guadagnare centimetri. Tanto più che i letti a castello oggi sono stati rinnovati nel design, offrendo infinite possibilità di composizione: dai letti a castello a sbalzo alle strutture a elle, fino ai letti a castello a scomparsa. Mentre la traballante scala a pioli dei nostri ricordi d’infanzia è stata sostituita da più comodi gradini, magari con cassetti contenitivi.

In alternativa ai letti a castello, c’è un’altra soluzione apprezzata da adulti e bambini:

Evoluzione dei letti a castello, i letti a soppalco sono costituiti da una struttura autoportante che sfrutta lo spazio in altezza. In alto c’è il letto, in basso si può organizzare una zona per lo studio, per il gioco oppure inserire un divano letto dove far dormire gli amici. In questo modo, tutte le funzioni della cameretta vengono riunite lungo un’unica parete. Una configurazione consigliata soprattutto nelle camere lunghe e strette.

3. I letti attrezzati

Due-tre letti in uno. I letti attrezzati sono utili nelle camerette condivise da due o più fratelli, quando l’altezza del soffitto non permette di posizionare un letto a castello o a soppalco. Questa tipologia riunisce, infatti, nello spazio di un unico letto fino a tre letti estraibili. Il secondo o terzo letto rivelano la loro presenza soltanto la sera quando è il momento di dormire. Estrarre la rete è un gioco da ragazzi grazie alle ruote posizionate sotto la struttura.
Una soluzione indicata non solo per le camerette doppie o triple, ma anche per avere un letto in più per gli amici. Il massimo della praticità si raggiunge quando i letti a scomparsa vengono attrezzati con cassetti contenitori. Questa è la soluzione ideale anche per chi dispone di una cameretta piccola.

4. Gli arredi a scomparsa

Se la camera dei vostri figli è così piccola da non riuscire a posizionare tutti i mobili, potrebbero venirvi in aiuto i letti a ribalta. Un arredo trasformabile da usare solo quando necessario.
Un letto a ribalta viene, infatti, aperto la sera prima di addormentarsi ed è richiuso nella parete la mattina, liberando superficie nella stanza. Una soluzione consigliata in camere particolarmente piccole oppure per avere un letto in più, da usare per gli ospiti.
Stesso discorso vale per gli scrittoi a scomparsa. Come sappiamo, la scrivania è un arredo fondamentale per accompagnare lo studio dei vostri figli. Se i metri quadri non consentono di avere una scrivania fissa, uno scrittoio a scomparsa può essere la soluzione. Quando è aperto funziona come un piano di lavoro sospeso, quando è chiuso l’ingombro è inesistente.

5. Le librerie e gli armadi a ponte

Sfruttare gli spazi in altezza è uno degli imperativi nelle camerette piccole o condivise. In questo, si rivelano particolarmente utili le strutture a ponte per la cameretta. Gli armadi e le librerie a ponte occupano, infatti, lo spazio sopra il letto o sopra la scrivania, semplificando l’organizzazione della stanza.

Un’ottima soluzione salvaspazio che consigliamo anche per la sua versatilità. Le strutture a ponte sono adatte per ogni ambiente ed esigenza: dalle soluzioni a ponte lineari, che occupano una sola parete, alle composizioni a ponte con boiserie, fino alle strutture a ponte angolari che sfruttano, invece, due pareti adiacenti, senza sprecare nessun centimetro utile.

 

6. I mobili multifunzionali

Multifunzionalità. È questa una delle parole chiave quando si arredano camerette piccole. Risparmiare spazio significa, infatti, anche scegliere arredi in grado di svolgere allo stesso tempo diverse funzioni.

Un esempio? I gradini dei letti a castello con contenitore. Da chiusi permettono di accedere al letto superiore, da aperti si trasformano in un pratico vano dove raccogliere giocattoli e altri oggetti ingombranti. Una funzione svolta anche dai letti contenitore, di cui abbiamo già sottolineato l’utilità.

Tra le altre soluzioni d’arredo multifunzionali, ricordiamo le scrivanie con libreria integrata. Incorporata nel piano di lavoro, la libreria sfrutta la parete in altezza, permettendo di tenere in ordine libri, quaderni e cancelleria, senza sovraccaricare gli spazi. In alcuni casi, la libreria può essere integrata nelle gambe della scrivania. In questo caso, l’ingombro è ridotto e la libreria è a misura di bambino.

Infine, non dimentichiamo che anche i fianchi delle cabine armadio angolari possono trasformarsi in una pratica libreria.

7. Le soluzioni d’arredo angolari

Anche nelle camere più piccole è possibile ricavare uno spazio per il guardaroba. Con una cabina armadio per la cameretta, per esempio. 

Una cabina armadio angolare permette di sfruttare lo spazio tra due pareti contigue senza perdere nessun centimetro utile. Ma a differenza di quanto avviene con un armadio angolare classico o a muro, la capienza del guardaroba non è sacrificata.

In una cabina armadio angolare viene di solito attrezzato un solo lato con ripiani, cassetti e tubi appendiabiti, lasciando l’altro libero per oggetti ingombranti come giocattoli, zaini o accessori per il tempo libero. Si tratta, dunque, di una vera stanza nella stanza che consente di mantenere ogni cosa in ordine.

Inoltre, come dicevamo, in una cabina armadio angolare il fianco può essere personalizzato con una libreria laterale a vista, diventando un pratico arredo multifunzionale.

Sempre a proposito di angoli, un’altra idea per sfruttare due pareti contigue è la scrivania ad angolo. Un arredo che può, inoltre, essere diviso a seconda delle esigenze. Un angolo della scrivania può essere dedicato allo studio e l’altro al computer, oppure può essere utilizzata come scrivania doppia per due fratelli o sorelle.

Le soluzioni salvaspazio per le camerette di DOIMO Cityline

DOIMO Cityline propone infinite soluzioni salvaspazio per le camerette. Dagli armadi a ponte, disponibili con ante a battente o scorrevoli e completamente personalizzabili negli interni, alle cabine armadio angolari che sfruttano tutta la profondità degli angoli, aumentando lo spazio contenitivo di un armadio tradizionale. Dai letti a soppalco o a castello, proposti in diverse configurazioni, ai letti attrezzati che riuniscono due funzioni in una: cassetti per contenere e letti estraibili che svelano la loro presenza solo quando serve. Un ampio catalogo di arredi pensato per ogni gusto ed esigenza.

Ti potrebbero interessare

Come arredare una cameretta condivisa

Arredare una cameretta condivisa richiede una buona dose di ingegno. Conciliare le esigenze e i gusti di due fratelli non è infatti cosa facile. Tanto più se sono maschio e femmina o di età diverse. D’altra parte, le metrature sempre più ridotte degli appartamenti moderni rendono spesso questa scelta inevitabile.

Leggi
dove trovarci?

I nostri rivenditori sono presenti in tutta Italia, cerca un nostro Store anche nella tua città.

perchè piacciono a bambini e genitori?

Non abbiamo una sola qualità, ma molte; di grande interesse per te e i tuoi ragazzi.

Le camerette che i ragazzi e i bambini vogliono.

[instagram-feed]