Come organizzare una cameretta con 3 letti: spazio, privacy e stile per tutti

La progettazione di una cameretta con tre letti non è semplice. Ma, come tutte le sfide, può rappresentare uno stimolo intrigante, creativo e ricco di opportunità.

Diciamolo chiaramente: la necessità di avere una cameretta condivisa fra tre fratelli non è affatto rara al giorno d’oggi. L’alto costo degli appartamenti, soprattutto nelle aree urbane, obbliga infatti molto spesso i genitori a scegliere case dalle dimensioni più ridotte. Questo succede soprattutto quando la coppia è giovane e i bambini sono piccoli.

Ovviamente con la crescita dei figli, le esigenze di spazio (e di privacy) cambiano di molto e la camera con tre letti diventa una soluzione poco praticabile per i ragazzi adolescenti. Ma fino a quel momento esistono diverse soluzioni per poter condividere la cameretta fra tre fratelli garantendo spazio, privacy e stile per tutti.

Un’organizzazione intelligente e l’uso creativo degli arredi, infatti, possono trasformare la cameretta a 3 letti in un ambiente accogliente, funzionale e personalizzato per ciascun bambino. Anche nel caso di una condivisione dello spazio tra fratelli e sorelle.

Divisione dello spazio e garanzia di privacy

Ecco dunque quali sono i punti fondamentali da tenere presenti quando si progetta una cameretta per tre fratelli.

1. Organizzare bene i Contenitori

Una delle prime sfide per i genitori è la gestione degli spazi di stoccaggio. È fondamentale suddividere gli armadi, i cassetti e i contenitori e in modo equo tra i bambini, soprattutto quando iniziano ad essere indipendenti dai genitori. Per questo suggeriamo di utilizzare degli elementi divisori all’interno degli armadi, facendo anche uso (se necessario) di etichette personalizzate, così da garantire che ciascun bambino abbia il proprio spazio identificato per i vestiti, i giocattoli e gli oggetti personali.

2. Garantire spazi individuali per ognuno

Anche in una stanza condivisa, è importante garantire a ciascun bambino il massimo senso di privacy. Questo può essere ottenuto in diversi modi. Con una disposizione intelligente dei mobili, innanzitutto. Ad esempio, si possono creare pareti “filtro” sfruttando armadiature o  librerie bifacciali. Ma si possono anche utilizzare tende divisorie o schermi leggeri per creare zone individuali all’interno della stanza.

In questo modo si potranno ricreare spazi protetti e riservati non solo per dormire, ma anche per lo studio o il relax.

3. Non dimenticare un’area comune per giocare

Oltre agli spazi individuali, è essenziale prevedere un’area comune per il gioco o per l’intrattenimento. Basta ad esempio un morbido tappeto con cuscini (e magari un pouf con contenitore integrato), che può diventare il punto centrale dove i bambini possono giocare insieme. Un consiglio? Prevedete dei contenitori o cassetti sotto i letti per riporre i giochi dopo l’uso. In una cameretta con tre letti, l’ordine diventa ancora più importante!

Quali letti scegliere per una cameretta per tre bambini?

1. Letti a Castello:

Il letto a castello è una delle soluzioni più usuali e antiche (ce ne sono testimonianze anche in epoca romana!), che non ha certo bisogno di presentazione. Probabilmente ognuno di noi, almeno una volta nella vita, ha dormito in un letto a castello. Aiuta a massimizzare lo spazio sfruttando la dimensione verticale. Basta mettersi d’accordo su chi dorme sopra e chi sotto…

3. Letti a soppalco

I letti a soppalco possono considerarsi l’evoluzione contemporanea dei tradizionali letti a castello. A seconda dello spazio a disposizione e della conformazione della stanza, si possono scegliere letti a soppalco lineari o letti a soppalco angolari. In entrambi i casi questa soluzione offre la possibilità di un secondo letto sopraelevato, integrato con gli arredi della cameretta: ad esempio, un armadio o una libreria. Un’opzione perfetta per chi desidera un design moderno e funzionale. Tuttavia, è importante considerare l’altezza del soffitto per consentire a chi dorme in alto lo spazio sufficiente per stare comodamente seduto a letto. Questa opzione è dunque ideale soprattutto per chi dispone di stanze con soffitti medio-alti.

2. Letti trasformabili:

I letti trasformabili sono la soluzione ideale per ottimizzare lo spazio e aumentare la superficie della stanza durante il giorno. Una scelta particolarmente adatta per le camerette più piccole. I letti trasformabili si possono dividere in letti ribaltabili (cioè a scomparsa) e letti attrezzati.

I primi, i letti ribaltabili (o letti a scomparsa) sono letti che, quando non servono, si richiudono all’interno di un contenitore. Scomparendo alla vista, appunto. Possonoa inglobare anche la scrivania.

I letti attrezzati invece, sono letti all’apparenza normali ma che nascondono, al di sotto, un secondo letto. Basta tirarlo fuori la sera prima di coricarsi e rimetterlo al suo posto al mattino successivo e il gioco è fatto. Per una cameretta con 3 letti vengono solitamente usati come letti inferiori di un letto a castello a a soppalco.

Esistono anche letti attrezzati tripli che, una volta chiusi, occupano l’ingombro di un letto singolo di altezza maggiore (108 cm). Questa è una soluzione molto pratica per le camerette di piccole dimensioni, in cui ci sia la necessità di inserire un armadio a ponte sopra il letto.

Ti potrebbero interessare

I tappeti per le camerette

  I tappeti per le camerette arredano e offrono una superficie morbida dove far giocare i più piccoli in sicurezza. Ecco come scegliere il tappeto

Leggi

Gli adesivi per la cameretta

Economici e semplici da applicare, gli sticker sono l’ideale per decorare la cameretta e stimolare la fantasia dei vostri bambini. Ecco quali decori scegliere e come utilizzarli.

Leggi
dove trovarci?

I nostri rivenditori sono presenti in tutta Italia, cerca un nostro Store anche nella tua città.

perchè piacciono a bambini e genitori?

Non abbiamo una sola qualità, ma molte; di grande interesse per te e i tuoi ragazzi.

Le camerette che i ragazzi e i bambini vogliono.

[instagram-feed]